Cerca
  • marcoheltai

A chi pesa lo zaino ?

Ti sei mai fatto questa domanda ?

andare in montagna è bello, fare sport d'avventura è fantastico ed appagante, già ma quante volte poi le cose non vanno per il verso giusto ?

Vediamo al volo quali atteggiamenti normalmente adottiamo per preservarci nella frequentazione, ovvero ripassiamo insieme i buoni comportamenti pre gita immaginando di voler fare un trekking sulle alpi in giornata senza grandi problemi di esposizione.


prima di partire

  • mi informo sul percorso

  • scarico la traccia sul mio Gps o sul telefonino

  • guardo qualche video per capire a cosa vado in contro e chi ha già fatto l'esperienza

  • magari sento qualche amico che ha già fatto il percorso

  • guardo il bollettino e mi informi sul meteo degli ultimi giorni

  • preparo il materiale in base al meteo

  • aggiungo l'emergenza (pronto soccorso, batteria aggiuntiva , mappa , giacca calda berretto e necessario per la pioggia )

  • qualche snack, acqua e via non prima di aver avvertito i miei cari della mia intenzione e del percorso che intendo seguire

Durante la camminata

  • guarderò l'evoluzione del meteo confrontandola con la previsione per capire se è corretta o meno

  • controllerò di tanto in tanto la traccia per verificare di essere sul percorso giusto e gestirò lo sforzo in base alla lunghezza del percorso

  • giunto a destinazione avvertirò i miei cari che sono arrivato e sto bene


il mio zaino peserà qualche kilo ma lo porterò volentieri perché sono correttamente attrezzato e potrò contare sulla mia esperienza.


Se le cose vanno bene non ci saranno problemi ma se per caso cambia il meteo o perdo la traccia ?

Dovrò fare affidamento sugli strumenti che ho con me, sulla mia esperienza e sulla mia preparazione, due componenti che assieme faranno la differenza tra risolvere il problema o subirlo senza poter reagire nella speranza di superarlo.


ci pensate mai ?

Se le cose vanno male, o sono attrezzato ,e preparato oppure non avrò alternative! ciò che accadrà è che il peso delle mie scelte passerà ai miei cari.

Avete mai pensato che in quel caso lo zaino lo porta qualcun altro ? quante volte avete pensato che le conseguenze delle nostre scelte le pagano quelli che vivono, mangiano, o semplicemente lavorano con noi?


chiariamo la metafora, le nostre scelte sono la pratica e la partecipazione alle imprese sportive in natura, lo zaino rappresenta le conseguenze delle nostre scelte.

Essere ben attrezzati significa avere a disposizione il necessario, ma per farlo occorre considerare i problemi e i rischi che corriamo, rischi che sono riducibili ma mai eliminabili


Ne consegue che "LE CONSEGUENZE DANNOSE DELLA FREQUANTAZIONE DI AMBIENTI A RISCHIO NON POSSONO MAI ESSERE ESCLUSE "


Per questo, quando andate in montagna, quando andate in bici, quando praticate sport fluviali provate a pensare a chi porterebbe il vostro zaino qualora le cose non andassero bene e fate in modo che sia più leggero e ben attrezzato possibile in maniera che consentire a chi rimane o chi subisce le vostre scelte di essere correttamente attrezzato in caso di guai.


Noi facciamo questo di mestiere, prendiamo i singoli casi, li trattiamo , e studiamo con voi quale dotazione in termini di strumenti è necessario mettervi a disposizione per affrontare le vostre sfide personali in maniera adeguata e senza tralasciare la considerazione e la valutazione dei rischi.


Fate in modo che lo zaino che lasciate ai vostri cari sia più leggero e ben dotato che mai, dotatevi di adeguati strumenti che li mettano al sicuro perché saranno loro a doversi caricare sulle spalle le conseguenze delle vostre scelte.


se volete saperne di più , info@heltaiassicurazioni.it oppure 3357261384 meglio ancora se prendete appuntamento direttamente presso i nostri uffici






4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
logo pianeta outdoor bianco.png